3262 visitatori in 24 ore
 269 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Rita Minniti

Rita Minniti

Diceva Ungaretti: “la poesia serve a dare una scossa, un moto al cuore”. Si scrive per esprimere le emozioni, quello che l’anima ha dentro e non riesce a dare voce se non con i versi. Chi si affida ai versi lo fa per allontanare le inquietudini dall’anima e l’inevitabile scolorire della vita. Chi ... (continua)


La sua poesia preferita:
La mia pelle
Venne l’autunno
nel mio giardino,

a maglie strette.

Le foglie
si scucivano dal ramo
man mano il vento le...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Un muto parlare
Eri silenzio,
il cielo disegnava
un arcobaleno,
poi le grida dei gabbiani
hanno svegliato la mattina.

Pioveva nel sole.

Arrivarono le ombre,
quelle che non si diradano,
e il tuo calore
si dissipò tra le tende
umide di pioggia.

Non...  leggi...

Sul passo taciturno
Il cielo piange,
ma non dirmelo stasera.

La luna
ha chiuso anche il sipario.

Non c’è più...  leggi...

Al mare di ieri
E' stato quando
sono scese le tenebre
e gli occhi al cielo
s'affidavano tremanti,
che non t'ho visto...  leggi...

Restami pensiero
Ricamo parole
raccolte agli angoli del vento
di pensieri rubati al cuore.
E mi affretto nel passo
quando a...  leggi...

Dell'assenza del tempo che ritorna
Verrà il giorno
che di sgomento
s'avvolgerà il respiro
e il vento
imbastirà parole amare.
Che di...  leggi...

Mentre il respiro vola in alto
Ti sento,
in questo disperdersi di nuvole,
nel muto orizzonte
dove ho rincorso scaglie di parole,
nel cieco...  leggi...

Di questo amore quanto amore
Di questo amore
quanto amore ho nella mente,
e del tuo passo,
che mi cammina nel respiro
su lenzuola bagnate di...  leggi...

Sei stato d'un istante
Sei stato d'un istante,
solo pensiero
ricamato dal destino,
che ha perso la sua strada.

Non sogno il sole,
ora che ho...  leggi...

Nelle sembianze di un angelo
T’ho visto apparirmi,
avvolto in veli d’organza
oltrepassando le nuvole
su un destriero con ali di sogni,
mentre...  leggi...

E mi ritorni ombra
E' sera.
E mi ritorni in un cielo
che si tinge d'ombra
e vorrei fuggirti.
Eri in un mio istante,
mentre t'avvicinavi...  leggi...

Figura di uomo
Mi sei venuto incontro
con la mano tesa,
stanca figura di uomo
dagli occhi tristi
senza più domani.

Tu
uomo...  leggi...

Se mai... anche solo per un istante
Se mi vuoi
seguimi,
raggiungimi.
Non cercare di ricucire
solamente brandelli di sogni
consumati dalla stanchezza.
Non...  leggi...

Goccia senza tempo
E mi confonde il tuo sguardo,
come la luna
quando è vicina
e mi sembra quasi di sfiorarla.
E mi sovviene il sapore...  leggi...

Dove la luce si è spenta
Se nel pianto
riuscissi a scorgere
sensazioni
perdute nel silenzio.

Se sentissi
il fuoco dell'esistenza
parlarmi...  leggi...

Lascia al tuo tempo
Scorreva il pianto
su rughe ormai rafferme.
Decisa hai pensato
di fermare il tempo.
Sbiaditi i tuoi contorni,
sorriso senza forma,
lontana giovinezza!

Un lifting
per ridare ai giorni
voglia di continuare.

Vita rinata
su quella pelle...  leggi...

A mia figlia
Quando senti nell'aria
il battito d'ali
d'una farfalla in volo
ascoltala in silenzio.

E' il mio pensiero
che vola...  leggi...

Scriverò per te
Scriverò per te
melodie
che sappiano incantare il cuore,
frasi che possano raggiungere
l'anima delle...  leggi...

Rita Minniti

Rita Minniti
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
La mia pelle (19/02/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Scriverò per te (08/12/2007)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Amica mia (18/02/2020)

Rita Minniti vi propone:
 A mia figlia (11/12/2007)
 Scriverò per te (08/12/2007)
 Goccia senza tempo (22/03/2009)

La poesia più letta:
 
Mi manchi (28/05/2009, 65535 letture)

Rita Minniti ha 17 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Rita Minniti!

Leggi i 4257 commenti di Rita Minniti


Leggi i racconti di Rita Minniti


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 03/04/2017 al 09/04/2017.
 settimana dal 06/07/2015 al 12/07/2015.
 settimana dal 08/09/2014 al 14/09/2014.
 settimana dal 15/09/2009 al 21/09/2009.

Seguici su:



Cerca la poesia:



Rita Minniti in rete:
Invia un messaggio privato a Rita Minniti.


Rita Minniti pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

I dolori del giovane Werther

"I dolori del giovane Werther" è un romanzo di Johann Wolfgang Goethe. Appartiene all'età giovanile di Goethe (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«Guardarsi indietro non serve quando a farlo si spegne la luce, i passi inciampano e tutto è buio. Quando a pensarci si perdono gli attimi che verranno e che, senza ombre, saranno più confortanti, sicuramente migliori. La vita è un soffio e, perdersi nei ieri, significa ritrovarsi accanto solo a un grande vuoto, a memorie lontane che non ritorneranno.»
Inserita il 04/04/2012  

Rita Minniti

Poesia a tema sull'argomento 'Il peso della vita'

Ombre su orme bagnate

Impressioni
Ho guardato l'onda
ritrarsi,
seduta su scogli di memorie
e del vento,
non sento più la brezza,
sfiorarmi il viso.

Chissà dov'ero
e dove vagava il mio sguardo.

Forse alla luna,
forse nel soffio d'ali,
quando in un gabbiano a riva,
mi sono persa
o a ridosso d'un macigno,
sui miei passi.

E' la stanchezza
di ombre su orme bagnate
a stringermi la gola.
Amnesia che mi raggela
e m'allontana dalla vita,
ferita
da aghi d'incertezze.

Non riconosco più la strada.
Straniera è la mia stanza.
E cammino ansimando
su sentieri
corrosi dall'ostinazione,
senza meta,
vedendomi inghiottire
da un sole
che gioca a nascondino.

E nel raggiungermi
stremata
sul selciato dell'ignoranza,
smetto di guardarmi intorno,
quando mi volto
e vedo un altro giorno,
aprirsi al vuoto.



Club Scrivere Rita Minniti 24/04/2010 14:36| 8| 5520|


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Giacomo Scimonelli
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Non sento piu' la brezza sfiorarmi il viso... A volte, capita di rimanere indifferenti agli eventi della vita, quasi fossimo congelati. Forse è una forma di autodifesa che ci consente di non soffrire troppo, ma è come se diventassimo stranieri nella nostra stessa terra, quasi non ci riconoscessimo piu' in cio' che realmente siamo. Lirica meravigliosa scritta in maniera magistrale. Un inchino alla poetessa!»
Lena Orfeo (24/04/2010) Modifica questo commento

«Un'altra bella poesia da conservare e rileggere con vero piacere. Complimenti a chi l'ha scritta. Lirica molto apprezzata.»
Club ScrivereVivì (24/04/2010) Modifica questo commento

«Ombre che avanzano nel cielo della memoria, dove la stanchezza, crea amnesie che allontanano ogni certezza. Quasi a divenire straniera nella propria casa.
C'è solamente un grande vuoto...
Intensa.»
Doraforino (24/04/2010) Modifica questo commento

«Ombre che avanzano nel cielo della memoria, dove la stanchezza, crea amnesie che allontanano ogni certezza. Quasi a divenire straniera nella propria casa.
C'è solamente un grande vuoto...
Intensa.»
Doraforino (24/04/2010) Modifica questo commento

«la vita e' fatta di delusioni, lacrime, ma anche gioie, forse dovremmo dire addio al passato, alle cose che han dato solo dolore e guardare al futuro con altri occhi perche' il futuro e' vita e' speranza e tutti abbiamo la necessità di vedere un giorno diverso, un giorno migliore... bella poesia Rita... vorro' leggerti ancora»
Club Scrivererosa dagostino (04/04/2012) Modifica questo commento

«è una poesia che scorre come poche, l'autrice sa come si compone e si regalano emozioni, semplici e profonde come un mare...»
Club ScrivereStefano Drakul Canepa (04/04/2012) Modifica questo commento

«emozioni ben trasmesse... sensazioni che sfiorano il cuore... intensità e profondità in ogni verso... i miei più sentiti complimenti»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (06/04/2012) Modifica questo commento

«Molto toccanti queste OMBRE SU ORME BAGNATE che lasciano una traccia indelebile del loro passaggio tra carezze, profumi, voci della natura, tristi pensieri ed una stanchezza pesante che schiaccia l'anima dell'autrice. Una poesia che mi ha colpito per l'intensità delle sensazioni dettagliate e poeticamente ben descritte. Piaciuta, nonostante il contenuto triste!»
Arcangelo Galante (10/04/2012) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it